Programmare un periodo di pausa

Le pause non si devono nascondere né coprire sotto una montagna di contenuti già pronti. Vanno trasformate in momenti di comunicazione – ma una comunicazione che tenga conto della pausa stessa. 

In questa raccolta parla di e in particolare di

Anche i momenti di pausa sono occasioni per fare del buon marketing e per distinguerti dalla concorrenza, ma bisogna gestirli bene.

Che problema risolve questa raccolta

Se per pochi giorni di pausa è sufficiente un autoresponder, per periodi medi e lunghi bisogna organizzarsi meglio; la gestione caotica di una pausa può comportare malumori e, nei casi più gravi, può farti sembrare poco credibile o poco affidabile.

Se sei nella posizione di programmare la tua pausa questa raccolta fa per te perché risponde a una domanda: come faccio a tenere vivo il mio marketing durante la pausa, in modo che quando torno non si sia creato il vuoto assoluto, e nel frattempo a stare in pausa per davvero e non dover controllare il telefono ogni due minuti?

Anche quando sei in pausa i tuoi canali (sito, newsletter, social) comunicano qualcosa – e di certo non vuoi che sembrino abbandonati a sé, perché un canale abbandonato lancia un unico messaggio: che qualcosa nella tua attività non stia funzionando.

Cosa impari se la guardi

In questa raccolta ci sono cinque video, il primo è di impostazione generale e serve per rispondere ai dubbi più comuni che riguardano il marketing durante le pause (ad esempio: devi spiegare le ragioni della pausa?), il secondo e il terzo riguardano i contenuti che puoi programmare mentre sei in pausa, il quarto e il quinto riguardano due tipi specifici di pausa: la pausa da un canale e la pausa dai clienti.

Se guardi questa raccolta impari ad affrontare con più serenità i periodi di pausa programmata: la pausa non è una cosa da nascondere e coprire sotto una montagna di contenuti già pronti. Va trasformata in un momento di comunicazione – ma una comunicazione che tenga conto della pausa stessa.

  • Non riesco a smettere di seguirlo e prendere appunti, approfondire, provare, seguire gli esercizi. Mi vergogno di aver pagato così poco e avere in cambio tantissimo.

    Annarita Delli Compagni Bibliotecaria
  • Onestamente tra le cose più utili, chiare e ben fatte che mi sia mai capitato di leggere e utilizzare.

    Marianna Andolfi I sew so I don't kill people
  • Lo trovo molto molto utile. Essendo del settore alcune cose le conoscevo già ma Guido le sistema e ti fa ragionare sotto nuovi punti di vista.

    Francesca Cora Sollo Social Muffin

Inizia subito ad imparare

Abbonati a Guido per un mese o per un anno e accedi a tutti i contenuti e a tutte le risorse.

Puoi annullare l'abbonamento con un click, quando vuoi.